Colon-rectum (C18.9-20.9) Application of molecular epidemiological biomarkers by monitoring the effects of treatment in colorectal cancer during follow-up study / Applicazione di biomarkers molecolari epidemiologici mediante il monitoraggio degli effetti del trattamento nel cancro colorettale durante uno studio di follow-up

Main Article Content

Á. Ember
F. Budán
G. Nowrasteh, et al.

Keywords

Abstract

Aim. We tested the applicability of expression of onco/tumor suppressor genes as biomarkers for monitoring the therapeutical efficacy of colorectal cancer, and compared it with traditional tumor markers (CA19-9 and CEA) and with the total blood antioxidant capacity. Materials and methods. In our follow-up study the expression of oncogenes and tumor suppressor genes of colorectal cancer patients was examined from peripheral blood. The expression of c-myc, Ha-ras, Bcl-2 oncogene and p53 tumor suppressor gene was measured and compared to the level of classical tumor markers, such as CA19-9 and CEA, and the antioxidant capacity in the blood was measured as well. The tests were performed on the day of surgery, on the seventh postoperative day, and after 3, 6, 12 months. Twenty patients, with locally advanced disease took part in the study. Neoadjuvant chemoradiotherapy was given to the patients according to the onco-surgical guidelines. Results. The level of c-myc expression was continuously decreasing after surgery. The other oncogenes and the p53 tumor suppressor gene showed different patterns, but all the examined genes showed significantly lower expression 12 months after surgery. The CA19-9 level showed a decrease during the follow-up, while the CEA concentration was increasing, but both markers presented an elevated level at the 12th month of the study. The changes in the blood antioxidant capacity showed variable values, no correlation with other markers was observed. Conclusions. The expression of the studied genes was found to be in a good correlation with the efficacy of the surgery, enabling monitoring the status of CRC patients better than with traditional tumor markers.

Applicazione di biomarkers molecolari epidemiologici mediante il monitoraggio degli effetti del trattamento nel cancro colorettale durante uno studio di follow-up
Finalità. Abbiamo testato se è possibile l’utilizzo dell’espressione di oncogeni o geni soppressori come biomarcatore al fine di monitorare l’efficacia terapeutica su cancro colorettale e paragonarla con i tradizionali marcatori tumorali (CA19-9 e CEA) e la capacità antiossidante ematica totale. Materiali e Metodi. Nel nostro studio di follow-up l’espressione di oncogeni e geni soppressori tumorali dei pazienti con cancro colorettale è stata valutata nel sangue periferico. L’espressione di c-myc, Ha-ras, oncogene Bcl-2 e del gene soppressore tumorale p53 è stata misurata e paragonata al livello di marcatori tumorali classici CA 19-9 e CEA, così come è stata misurata la capacità antiossidante ematica. I test sono stati effettuati lo stesso giorno dell’intervento chirurgico, il settimo giorno postoperatorio e dopo 3, 6, 12 mesi. Allo studio hanno preso parte 20 pazienti con malattie avanzate a livello locale. È stata effettuata sui pazienti chemioradioterapia neoadiuvante secondo le linee guida della oncochirurgia. Risultati. Il livello dell’espressione di cmyc è diminuito continuamente dopo l’intervento. Gli altri oncogeni e il gene soppressore p53 hanno mostrato andamenti differenti ma tutti i geni esaminati hanno mostrato una espressione significativamente minore 12 mesi dopo l’intervento. Il livello di CA 19-9 ha mostrato un decremento durante il follow-up, mentre la concentrazione di CEA è aumentata ma entrambi i marcatori presentavano un livello elevato al 12° mese di studio. I cambiamenti nella capacità antiossidante ematica hanno mostrato valori variabili e non è sta osservata nessuna correlazione con altri marcatori. Conclusioni. È stata rilevata una buona correlazione tra l’espres-sione dei geni studiati e l’efficacia dell’intervento permettendo il monitoraggio dello stato dei pazienti con cancro colorettale meglio che con i tradizionali marcatori tumorali.
a

Downloads

Download data is not yet available.
Abstract 120 | PDF (Italiano) Downloads 47